iphone-11-pro-mese-fondo-lago-ghiacciato
iPhone 11 Pro- Photo by Daniel Romero on Unsplash

Déjà-vu? No, si tratta di un’altra storia. Sembra che in Canada sia uno sport nazionale far cadere nei laghi ghiacciati il proprio iPhone, ma per fortuna di questi sfortunati, Apple ha messo a punto dei modelli particolarmente resistenti all’acqua, anche più di quanto pubblicizzato. In sostanza, una donna ha ripescato il proprio iPhone 11 Pro da in fondo a un lago ghiacciato dopo un mese e ancora funziona.

La donna in questione stava festeggiando il suo cinquantesimo compleanno con una gita fuori porta. Si trovava sul lago Waskesiu che si trova nel Saskatchewan. Nel fare un movimento azzardato ha fatto cadere il suo iPhone. Sul momento si è probabilmente arrabbiata e se ne è andata senza recuperalo.

 

L’iPhone 11 Pro in fondo al lago

A casa ci ha rimuginato un po’ perché dopo un mese ha deciso di provare a recuperarlo e ci è riuscita. L’idea iniziale era quella di provare a farsi sostituire il modello in qualche negozio Apple. Magari con un po’ di gentilezza avrebbe accettato di cambiarlo anche nonostante la palese colpa nell’incidente. Non è servito in quanto l’iPhone 11 Pro funzionava ancora a dovere.

blank

Teoricamente l’iPhone 11 Pro ha una certificazione IP68 per la resistenza all’acqua. Questo vuol dire che il telefono è in grado di resistere fino a 2 metri di profondità e per una durata di 30 minuti. Come nel caso precedente, il tempo passato è stato molto di più eppure il dispositivo funziona alla perfezione a detta della donna.

Ovviamente Apple punta al ribasso sulla resistenza così da non sfidare i consumatori a mettere i disposizioni in condizione al limite. Non è tanto per paura di vedere una massa di persone che distruggono i nuovi iPhone, ma perché poi c’è sempre qualcuno che si mettere a fargli causa. Da questo punto di vista però, gli iPhone sembrano intoccabili.