5g-pericoloso-salute-studi
Photo by Jonas Stolle on Unsplash

Il 5G è pericoloso? Ormai è diventata una domanda fastidiosa più che altro perché chi dice di si usa degli argomenti assolutamente non validi. In ogni caso, in soccorso arriva sempre la scienza. Due nuovi studi hanno confermato che la rete di ultima generazione non è di fatto pericolosa per salute. Non ci sono rischi.

Si tratta di un paio di revisioni portate avanti in Australia, nello specifico dall’Agenzia australiana per la protezione dalle radiazioni e la sicurezza nucleare, anche detta ARPANSA, e la Swinburne University Of Technology in Australia. Sono revisioni, e non esattamente studi, in quanto hanno analizzato 138 ricerche precedenti e oltre 100 esperimenti.

 

5G: non è pericoloso per la salute

Queste le parole del vicedirettore dell’agenzia sopracitata, Ken Karipidis: “In conclusione, una revisione di tutti gli studi non ha fornito prove sostanziali che le onde radio di basso livello, come quelle utilizzate dalla rete 5G, siano pericolose per la salute umana.”

Quello che teoricamente viene visto più pericoloso nel 5G sono le onde radio sopra i 6 GHz. Normalmente questo genere di onde vengono usate da strumenti particolari come i radar o apparecchiatura medica. Un utilizzo commerciale al momento non esiste e si ha paura che la nuova rete possa diventare un pericolo.

Le due revisioni hanno ribadito qualcosa già detto, appunto, da altri studi. La rete 5G non è pericolosa e queste onde non sono un pericoloso per la salute. Non ci sono prove in merito. Gli studi in merito continueranno, ma ormai è dato assodato che si può evitare di avere paura.