blank

Una delle mete della ricerca scientifica che da sempre affascina l’essere umano, è senza dubbio lo spazio, le stelle che ci circondano infatti, hanno da sempre stimolato la nostra curiosità, spinta soprattutto dal desiderio, misto pian piano al bisogno, di trovare nuovi mondi all’infuori del nostro che offrano caratteristiche di ospitalità chi sa, magari per uno spostamento futuro.

Ovviamente si tratta di pensieri rivolti ad un futuro molto lontano dal nostro presente, epoca in cui siamo molto limitati dalle tecnologie e dalle grandi distanze che ci separano dalle stelle che ci circondano, parliamo infatti di miliardi di Km, ovviamente per noi impercorribili.

Capita alle volte però, che siano proprio quei mondi a venire a farci visita, invece del contrario, ogni tanto durante l’anno infatti, piccoli corpi celesti come asteroidi e comete, passano nei pressi del nostro pianeta ed il 21 Marzo, un altro sasso cosmico verrà a farci visita.

Il più grande ma lontano

L’asteroide di cui stiamo parlando si chiama 2001 FO32, stando all’avviso della NASA, passerà a circa 2 milioni di km dal nostro pianeta ad una velocità di circa 123.000 Km/h, elementi che, uniti al suo diametro di circa 700m, lo inseriscono nella categoria dei potenzialmente pericolosi ma non probabilmente preoccupanti, il rischio di impatto è infatti davvero basso.

La NASA ovviamente non perderà l’occasione per studiarlo e capirne meglio la composizione, aiutata dalle dimensioni che però, obbligano comunque gli appassionati a dotarsi di attrezzatura apposita per riuscire a vederlo.