phishing-aumento-attacchi-europa
Image by mohamed Hassan from Pixabay

Nel corso delle ultime settimane, centinaia e centinaia di clienti Intesa Sanpaolo, UniCredit, Banco BPM e BNL si sono ritrovati improvvisamente dinanzi ad un pericolo estremamente serio. Hacker e Cyber Criminali, di fatto, hanno preso di mira questi ultimi lanciando devi veri e propri attacchi mirati ai conti correnti. Gli attacchi, stando a quanto rilevato, sono stati perpetrati attraverso l’ormai conosciuto sistema delle email Phishing.

Nonostante siano ormai pochi i consumatori che non sono a conoscenza di tali attacchi, purtroppo ogni giorno i criminali del web riescono a raggirare centinaia e centinaia di utenti al fine di carpire i dati di accesso ai conti correnti di questi ultimi. La tecnica maggiormente utilizzata dai malintenzionati risulta essere quella del finto blocco del conto corrente. Attraverso delle mail fittizie, di fatto, questi ultimi cercano di spingere gli utenti a cliccare sul link presente nel corpo del messaggio per poter “sbloccare” il proprio conto.

Phishing: scatta l’allarme per i correntisti Italiani

Cosa accade, quindi, quando gli utenti cliccano sul link presente nella mail? La tecnica risulta essere molto semplice. Dopo aver cliccato sul collegamento, gli utenti vengono reindirizzati ad una pagina web della propria banca che, in realtà. risulta essere completamente falsa. Inserendo le proprie credenziali, come suggerito nella mail, queste ultime non saranno utilizzate per sbloccare il conto ma, bensì, verranno inoltrate istantaneamente ai Cyber Criminali.

Purtroppo l’unica soluzione per evitare di essere colpiti da attacchi del genere è prestare molta attenzione. Prima di cliccare su un collegamento, è infatti necessario accertarsi che il mittente della mail sia effettivamente la propria banca. Inoltre bisogna ricordarsi che, comunicazioni di questo genere, spesso non vengono effettuate via mail.