condono-fiscale

Negli ultimi tempi centinaia di migliaia di consumatori Italiani hanno avuto dei problemi con il Fisco, fortemente aggravati dallo scoppio nel nostro paese della pandemia di Covid-19. Il Coronavirus, di fatto, ha messo in ginocchio l’intero paese, costringendo molteplici persone ad interrompere bruscamente le proprie attività con conseguente licenziamento dei dipendenti. Pertanto, dunque, ad oggi centinaia di migliaia di famiglie si ritrovano in condizioni complesse, costretti ad affrontare uno dei periodi più difficili di sempre.

Tuttavia, come abbiamo potuto constatare negli ultimi mesi, il nostro Governo sta sfruttando ogni mezzo a sua disposizione per aiutare i consumatori che ne hanno più bisogno. Di recente, infatti, sono stati introdotti molteplici bonus ed incentivi attraverso i quali milioni di Italiani riescono facilmente a risparmiare sulle spese mensili. Tra le varie proposte presentate lo scorso anno, però, rientra anche il tanto discusso Condono Fiscale il quale, seppur in parte, punta a ristabilire la cosiddetta pace fiscale. Scopriamo quindi di seguito le ultime novità a riguardo.

Maxi Condono Fiscale: arriva l’addio alle cartelle esattoriali

Come accennato poco prima, alcuni mesi fa la proposta di introduzione di un nuovo Condono Fiscale è stata finalmente approvata. La manovra, la quale ha trovato un forte appoggiato anche dall’Agenzia delle Entrate stessa, ha come obiettivo quello di offrire un sostegno finanziario ad oltre 2 milioni di famiglie, garantendo inoltre importanti semplificazioni nell’ambito delle pratiche bloccate.

Stando a quanto appreso dal documento ufficiale relativo al Maxi Condono, quest’ultimo andrà a cancellerà definitivamente tutti i debiti, le multe e le cartelle esattoriali accumulate tra il 2000 e il 2010, a patto che l’importo totale di queste ultime non superi i 1.000 euro.