serie a sky e dazn

I prossimi giorni potrebbero essere decisivi per la sfida tra Sky e DAZN legata ai diritti tv del nuovo triennio di Serie A. Le due tv a pagamento hanno entrambe presentato offerte alla Lega Serie A e ai club: gli esiti dello scontro potrebbero essere rivoluzionati per il panorama televisivo italiano.

 

Sky e DAZN: si infiamma la sfida per la Serie A con esiti imprevisti

I numeri per ora parlano chiaro: l’offerta presentata da DAZN per il pacchetto di Serie A più consistente – quello delle 7 gare in esclusiva per matchday – è superiore all’offerta di Sky. Per la prima volta dal suo arrivo in Italia, quindi Sky potrebbe perdere gran parte delle partite dei prossimi campionati di calcio.

In termini economici, l’offerta di DAZN ha un valore di 840 milioni di euro all’anno. La cifra rilevante messa a disposizione dalla tv streaming nasce anche da una partnership strategica della stessa DAZN con TIM. La posizione di Sky è invece ferma su quota 750 milioni di euro, ma con una garanzia non da poco. La tv satellitare, in caso di vittoria, si impegna a garantire da subito una tranche di 500 milioni ai club della Serie A.

Qualora dovesse vincere la sfida, DAZN avrebbe la copertura di tutto il campionato con 7 gare in esclusiva e 3 in condivisione proprio con Sky. Per la piattaforma satellitare, in caso di sconfitta, oltre ai 3 match in coabitazione con DAZN resterebbe l’esclusiva della Champions League. Da alcune settimane Sky ha ufficializzato l’acquisizione dei diritti per il torneo continentale dal settembre 2021 sino al 2024.