WhatsApp: cosa succede con il nuovo messaggio che vi ruba l'account

Tenere il passo non solo con gli aggiornamenti che riguardano le migliori applicazioni del web ma anche con le truffe che le caratterizzano, è obbligatorio per non incorrere in problemi gravi. Durante l’ultimo periodo gli utenti si starebbero preoccupando molto delle truffe che stanno girando su WhatsApp, applicazione di riferimento per la messaggistica istantanea.

Ovviamente non bisogna prestare attenzione solo ai messaggi, i quali peraltro si diffondono in maniera talmente rapida che quasi non si riesce più a tenere il conto di quanti ne siano. Secondo quanto riportato da diverse testimonianze di molti utenti, nell’ultimo periodo sarebbe pervenuta la moda di rubare l’account WhatsApp delle persone. Il tutto avverrebbe mediante l’entrata all’interno della piattaforma web di WhatsApp, soluzione desktop in dotazione a tutti gli utenti. In fase di entrata infatti vi verrà chiesto il codice di autenticazione, quasi come se i truffatori tenessero traccia dei vostri movimenti. In quel modo sarà possibile rubarvi l’account. Ecco il comunicato della polizia di Stato che sta monitorando la situazione. 

 

WhatsApp: il comunicato ufficiale della polizia di Stato

Per attivare l’App di messaggistica Whatsapp sul proprio smartphone – si legge sul profilo Facebook del Commissariato di PS Online – è necessario inserire uncodice che viene inviato tramite SMS sul dispositivo. Tramite questa procedura i cybercriminali riescono a far recapitare alla vittima un SMS nel quale viene chiesto l’invio di tale codice facendo apparire come mittente il numero di telefono di un contatto presente in rubrica.
L’invio del codice permette agli stessi di poter attivare un nuovo Whatsapp su un dispositivo diverso ma riferito al numero telefonico della vittima prescelta che, di fatto, ne perde la “proprietà
”.”