blank

Apple ha rilasciato la terza beta di iOS e iPadOS 14.5, introducendo diverse interessanti novità. Partiamo da quella più importante: Apple ha attivato la scheda “Oggetti” nell’app Cerca. Questa è la scheda in cui puoi trovare i tag di tracciamento del tipo AirTags e altre alternative di terze parti. In questa scheda l’app ci offre un pulsante per aggiungere un nuovo elemento. Quando viene toccato, appare un piccolo pop-up, molto simile a quello mostrato quando colleghiamo gli AirPods, e il testo “Ricerca di oggetti… Segui le istruzioni del produttore in modo che il tuo oggetto sia rilevabile”.

iOS 14.5, tutte le novità della terza Beta per gli iPhone

Allo stesso tempo, quando apriamo l’app ci vengono mostrate le tre nuove funzionalità: Compatibilità con altri oggetti, citando prodotti non Apple, Notifiche migliorate, per condividere la nostra posizione e Rete ricerca, per individuare i dispositivi offline. Questo significa che presto vedremo gli AirTag? La verità è che non lo conferma né lo nega. Con la menzione speciale dei dispositivi di terze parti non è nemmeno chiaro se gli AirTag arriveranno in futuro.

Un’altra novità riguarda la possibilità di scegliere quale app vogliamo utilizzare per impostazione predefinita quando chiediamo a Siri di ascoltare la musica. Questa funzionalità è apparsa nella prima beta, è scomparsa nella seconda e ora ritorna nella terza. Una configurazione comoda se di solito usiamo un altro servizio oltre ad Apple Music.

Infine, una novità incentrata sulla Apple Card. Abbiamo già visto le tracce di una funzione per condividere la Apple Card tra i vari membri della famiglia. Ora questi indizi sono ancora più chiari. 9to5mac ha scoperto due varianti durante la condivisione della carta: “consentire solo le spese”, in cui l’utente non avrà accesso al saldo, impostazioni e cronologia, e “essere comproprietari”, dove l’altro utente avrà accesso a tutto.