Smartphone

Si parla molto spesso di privacy. Basti pensare alla fuga da WhatsApp di molti utenti proprio perché preoccupati dei nuovi termini di sicurezza. Questo è un argomento sensibile per i più. Soprattutto perché lo smartphone oggi è lo strumento più utilizzato dal quale nessuno si separa.

Ma c’è un argomento che sta preoccupando sempre più persone: il pericolo che il proprio smartphone sia stato intercettato. Ecco come è possibile capirlo e come impedirlo.

 

Smartphone intercettato: ecco come riconoscerlo

Per togliersi ogni dubbio e scagionare la possibilità di avere il proprio smartphone sotto controllo basta eseguire questo semplice check.

  1. Strani rumori e interferenze durante una chiamata. Se l’utente durante una chiamata dovesse sentire rumori o interferenze costanti potrebbe darsi che ha lo smartphone sotto controllo. Tuttavia prima di scendere a questa conclusione è meglio verificare se l’operatore sta avendo qualche problema di rete. Scagionata questa ipotesi potrebbe anche darsi che i sistemi di ricezione dello smartphone abbiano qualche problema.
  2. La batteria si scarica velocemente. Un’altro elemento da tenere sotto controllo per capire se lo smartphone è stato intercettato è la durata della batteria. In pratica, se così fosse, si verificherebbe un improvviso calo della sua durata rispetto ai giorni precedenti. Questo episodio potrebbe essere accompagnato anche da un eccessivo consumo di dati. In questi casi si tratterebbe di un’App Spia che, trasmettendo costantemente informazioni a un server, consuma risorse allo smartphone. Una cosa da fare per scoprire quale possa essere l’applicazione incriminata è verificare quali hanno i privilegi di amministratore.

 

Cosa fare se il proprio dispositivo è effettivamente sotto controllo e come proteggersi

Se il problema è software, per risolverlo in modo efficace basta ripristinare lo smartphone sotto controllo ai dati di fabbrica.

Per evitare il rischio che possa essere intercettato è importante aggiornare costantemente il sistema operativo. Inoltre sarebbe utile installare un antimalware e evitare di scaricare app non ufficiali che potrebbero nascondere brutte sorprese.

Infine su internet si possono trovare smartphone professionali appositamente modificati e criptati.