WhatsApp: ci sono due motivi per cui gli utenti scappano via e chiudono l'account

Diciamocela tutta: nessun utente fino a due mesi fa avrebbe fatto a meno di WhatsApp, ma a quanto pare la scena è in via di cambiamento. Secondo quanto riportato sarebbero infatti tantissimi ad aver provato Telegram, app che già da tempo sta spopolando.

Purtroppo la situazione che vede la celebre app di messaggistica di Mark Zuckerberg risentire dell’esodo di molte persone, proviene da più motivazioni. Nonostante WhatsApp sia infatti l’app di riferimento per quanto riguarda la messaggistica istantanea, molti utenti hanno deciso di abbandonarla in seguito ad alcuni avvenimenti. Quello che ha fatto più rumore è di certo collegabile al prossimo aggiornamento che andrà ad obbligare gli utenti ad accettare nuovi termini e condizioni per la privacy. In realtà non saranno tanti i cambiamenti che l’app apporterà, ma si è scatenato ugualmente un movimento di grandissime dimensioni che ha portato le persone a scappare verso Telegram.

 

WhatsApp: non solo l’aggiornamento per la privacy dietro la scelta degli utenti, ecco l’altra ragione

Non c’è solo il prossimo aggiornamento della privacy a spingere gli utenti a scappare via da WhatsApp, ma anche un’altro aspetto. Si tratta delle ormai ricorrenti truffe, le quali infatti proprio non smettono di circolare tramite le chat.

Le catene di Sant’Antonio sono le portatrici principali di inganni spesso anche molto pericolosi. Questa situazione, a detta di molti, non esisterebbe ancora su Telegram, piattaforma dunque molto più sicura da questo punto di vista. WhatsApp sta facendo di tutto per limitare il fenomeno delle truffe ma purtroppo la colpa è da attribuire sempre a coloro che hanno tutt’altre intenzioni che messaggiare normalmente.