applicazioniCi sono alcune applicazioni che richiedono espressamente di collegare il proprio numero di telefono all’account per poter usufruire del servizi. Tra queste, probabilmente, le più conosciute sono Telegram e WhatsApp. I due servizi di messaggistica istantanea al momento del primo accesso chiedo di inerire il numero di telefono da associare all’account; addirittura inviano un SMS contente un codice di conferma da inserire nell’applicazione.

A quanto pare però, se siete particolarmente preoccupati della vostra privacy e non volete fornire a queste App il vostro numero, esistono delle alternative. Scopriamo allora tutti i passaggi per creare un account per Telegram o per WhatsApp senza dover associare l’utente ad un numero di telefono. Il primo, ad esempio, è quello di utilizzare un numero temporaneo, un servizio facilmente attivabile dal Web.

Applicazioni: come utilizzare WhatsApp e Telegram senza numero di telefono

 

Il metodo più semplice è probabilmente quello di utilizzare una scheda SIM ormai in disuso. Ovviamente la scheda in questione dovrà risultare ancora attiva anche se non sarà necessario che abbia del credito residuo. L’unica funzione di questa scheda darà quella di consentirvi di ottenere il codice di accesso alle applicazioni.

L’altra opzione è quella di acquistare una nuova SIM. Certo, spendere del denaro per l’acquisto di una nuova scheda semplicemente per ricevere il messaggio di accesso alle applicazioni può sembrare esagerato; tuttavia se siete decisi nei vostri propositi e non volete associare il vostro vero numero all’account di Telegram o WhatsApp questa potrebbe essere la soluzione definitiva. L’unico consiglio è quello di fare attenzione al momento della scelta del piano tariffario. L’ideale sarebbe sottoscrivere un servizio ricaricabile che non preveda ne costi di attivazione ne per l’acquisto della scheda SIM.