IPTV

Anche questa settimana il palinsesto di Sky è ricco di grandi appuntamenti. L’attenzione di gran parte del pubblico è concentrata ovviamente sulle partite di Champions League ed Europa League: le coppe europee di calcio accompagneranno gli appassionati sino alla fine della primavera. Se tanti tifosi hanno già attivato un piano con Sky per seguire la loro squadra del cuore, altri hanno fatto una scelta in controtendenza, affidandosi all’IPTV.

 

IPTV rovina gli utenti: truffe e multe sono all’ordine del giorno

Lo streaming illegale IPTV per Sky in Italia è ancora una triste realtà. Le maglie di questa tecnologia inoltre si sono ampliate nel corso degli ultimi mesi. Se prima vi erano solo i “pezzotti” a caratterizzare la galassia dell’IPTV, ora tante persone si affidano anche ai canali VPN. Attraverso le chat di Telegram o di WhatsApp circolano link che, con l’ausilio dei canali VPN, consentono la visione gratuita dei canali satellitari Sky.

I clienti che optano per l’IPTV vedono ovviamente il loro beneficio nei risparmi mensili. Con  lo streaming illegale, in media, si risparmia il 90% di un regolare abbonamento per Sky. Attenzione però ai rischi, a partire dalle truffe. Non è raro infatti pagare un servizio IPTV senza ricevere alcunché in cambio.

In aggiunta alle truffe molto frequenti attraverso WhatsApp e Telegram, gli utenti devono anche prestare attenzione alle possibili conseguenze giudiziarie. Chi si avvale dell’IPVV in Italia può essere punito con una sanzione sino a 30mila euro ed in determinate circostanze anche con la reclusione dai sei mesi ai tre anni.