apple-iphone-pieghevole-produzione

Gli smartphone pieghevoli sono già realtà, soprattutto grazie a Samsung. Il colosso sudcoreano ci ha speso molto in ricerca e sviluppo, molto più di tutti gli altri produttori. A livello di concorrenza su questi dispositivi forse solo Huawei poteva competere, ma di sicuro non ora con i tutti i problemi legati alla guerra commerciale. C’è da dire che altre compagnie sono al lavoro su dispositivi del genere e alcuni sono vicini al rilascio, ma non Apple.

Di un eventuale iPhone pieghevole ormai se ne parla da più di un anno, ma la verità che il suo arrivo non è per niente dietro l’angolo. Secondo alcuni rapporti che arrivano dalla Corea del Sud, si parla di un rilascio previsto per il 2023. Guardando a come si muove Apple normalmente, un piano di sviluppo potrebbe invece essere solo all’inizio.

 

Apple e il futuro iPhone pieghevole

Apparentemente, secondo altri rapporti tra cui quelli di Bloomberg, l’attuale sviluppo legato a un iPhone pieghevole riguarda solo il display, forse la parte più critica dell’intero dispositivo. La società che dovrebbe aiutare Apple su tale componente dovrebbe essere LG e non Samsung, giusto per non avvantaggiare ulteriormente la diretta concorrente. Entrambi sono i leader del settore per quanto riguarda i pannelli OLED.

Apple probabilmente fa bene a prendersela comoda. Come hanno dimostrato le vendite di Samsung, questo genere di dispositivi non sono ancora pronti per un mercato di massa. Nonostante gli enormi miglioramenti rispetto alla prima generazione, il prezzo rimane proibitivo e in generale ci vorrebbe un supporto maggiore per vedere tutte le potenzialità sfruttate. Samsung ha venduto poco più della metà delle unità previste per il 2020, 2,5 milioni contri le 4,5 milioni. In sostanza, meglio aspettare che perdere soldi.