WindTre

WindTre ha annunciato che a breve sarà in arrivo un importante aggiornamento in merito alla clausola di recesso per alcuni contratti. Oggetto della modifica sono alcune tariffe non più in commercio legate all’ex brand Wind Infostrada consumer e Partita IVA. Ecco la data della modifica e cosa cambierà.

 

WindTre modifica una clausola per poter retrocedere da alcuni contratti

WindTre dal giorno 1 aprile 2021 applicherà un’importante modifica sulle condizioni generali di contratto legate ad alcune tariffe dell’ex brand Wind Infostrada. Grazie a queste l’operatore si riserva la possibilità di retrocedere dal contratto in qualsiasi momento.

I clienti oggetto dell’aggiornamento non solo vedranno annullate le condizioni commerciali in essere, ma c’è di più. Se nella promozione attivata a suo tempo erano inclusi prodotti e/o servizi a rate, dovranno essere risolti in un’unica rata finale. In pratica WindTre addebiterà le restanti rate in un’unica soluzione.

Ecco quali sono le tariffe coinvolte e che già da tempo non sono più in commercio. Rientrano nella lista quelle attivate quando ancora esisteva Wind Infostradata.

Per le offerte Canone Zero ci sono ADSL, Affari 1055, Voce, Mobile e Voce Light. Tra le Happy Day invece Affari e Affari ULL. Inoltre sono incluse la Happy Italy Affari, Pronto Base e Pronto Minuto Zero.

Per tutti i clienti che a febbraio riceveranno in fattura la modifica delle condizioni contrattuali da WindTre, potranno decidere se rimanere con l’operatore telefonico.

Dovranno fare attenzione alla nuova clausola che sarà inserita nelle Condizioni Generali alla sezione: “Durata – Proroga Tacita – Recesso e Contributi” di WindTre. Tuttavia l’operatore mobile invierà una comunicazione scritta a tutti gli interessati almeno 30 giorni prima della modifica.

 

Come applicare il diritto di recesso

Diversamente, esercitando il diritto di recesso entro 30 giorni dalla comunicazione, il cliente può sciogliere ogni vincolo da WindTre. Questo, come indica il Codice delle Comunicazioni Elettroniche all’articolo 70 comma 4, permetterà anche di passare ad un altro operatore senza penali e costi di disattivazione.

Per procedere al recesso occorre inviare apposita comunicazione con allegata Carta di Identità del titolare del contratto con causale “Modifica delle condizioni contrattuali“. Potrà essere inviata tramite:

  • lettera raccomandata A/R all’indirizzo Wind Tre SpA – Servizio Disdette – CD MILANO RECAPITO BAGGIO Casella Postale 159 20152 MILANO (MI);
  • punto vendita WindTre autorizzato;
  • email all’indirizzo di posta elettronica PEC servizioclienti159@pec.windtre.it;
  • servizio clienti 159;
  • servizio di assistenza sull’App ufficiale o nell’Area Clienti.

I clienti che non volessero cambiare operatore possono accedere ad un mondo di offerte WindTre davvero interessanti sia per Lina fissa che per quella mobile. .