auto elettriche

Il mondo delle auto elettriche sta vivendo un piccolo periodo d’oro in questi ultimi anni, in molti infatti sono stati conquistati dal pool di funzionalità, offerte insieme ad affidabilità ed efficienza.

Uno dei contro però, da sempre è rappresentato dal prezzo, più alto rispetto alle controparti diesel, cosa che spesso obbliga in molti a virare verso un veicolo classico vista l’impossibilità di spendere cifre un po’ troppo elevate.

Se siete però degli utenti che vogliono sperimentare a tutti i costi una nuova esperienza alla guida, eccovi un elenco di cinque vetture elettriche che presentano un prezzo di listino basso e decisamente più accessibile, vediamole insieme.

5 Vetture low cost

  • Citroen Ami: non ancora arrivata nei concessionari ma in dirittura, la Citroen Ami ha tutto in regola per essere una compatta standard elettrica per la mobilità in città, grazie alle sue dimensioni ridotte e al raggio di sterzata di sette metri, la velocità di punta è di 45Km/h e l’autonomia di 70Km, l’ideale per gli spostamenti urbani.
  • Fiat 500 elettrica: La risposta italiana alla ricerca di una compatta full electric, offre tre personalizzazioni diverse che corrispondono a 3 powertrain e autonomie diverse, l’ideale per ogni gusto.
  • Evo Electric: La proposta full electric di Evo che gode di tecnologie all’ultimo grido senza però innalzare troppo i costi, si tratta di un modello con autonomia da 300Km e la capacità di autoricarica della batteria autonoma, cosa che accresce ulteriormente l’autonomia.
  • Opel Corsa-e: Il modello 5 porte tedesco elettrico, offre una spiccata aerodinamicità con ottime prestazioni, l’autonomia è infatti di 337Km e la ricarica è effettuabile tramite le comuni prese a corrente alternata o presso le colonnine in corrente continua.
  • Renault Zoe: terza generazione del veicolo icona della gamma 100% elettrica, il battery pack da 52 kWh offre un’autonomia da ben 395Km, con la possibilità di ricarica in corrente continua a 50Kw, la batteria maggiorata non porta variazioni di volume, dunque il comfort resta quello strabiliante della gamma.