Covid-19

Il Covid-19 non lascia scampo proprio a nessuno e non solo a chi non ce l’ha fatta o sta combattendo contro gli strascichi post guarigione. Infatti tutti, nessuno escluso, dovranno fare i conti con le conseguenza dei lockdown obbligati da questa pandemia. Purtroppo tra questi ci sono anche e soprattutto bambini e adolescenti che passano troppo tempo davanti a uno schermo.

 

Covid-19: se non si corre ai ripari presto gravi conseguenze colpiranno bambini e adolescenti

Uno degli effetti causati dalla pandemia di Covid-19 è il tempo che bambini e adolescenti passano davanti a uno schermo. Un recente studio ha evidenziato come l’utilizzo di televisione, smartphone, videogiochi e tablet stia seguendo un’ascesa preoccupante. È davvero troppo per queste nuove generazioni che in futuro avranno veri e propri sintomi di astinenza.

Il motivo di tutto questo è riconducibile alle nuove abitudini imposte da questa pandemia di Covid-19. Sempre più genitori hanno concesso ai figli più tempo da passare davanti a social network, ai videogiochi o a serie tv e film. Chiaramente sottraendolo ad attività ludiche e motorie all’aperto. Non sempre per cattiva volontà, basti pensare a chi nelle grandi città vive in piccoli appartamenti.

Sono i dati a confermarlo come attesta la piattaforma di videogiochi Roblox maggiormente diffusa tra i bambini di età compresa tra i 9 e i 12 anni. Infatti nell’ultimo anno piagato dal Covid-19 ha registrato un aumento degli iscritti pari a un 82%.

Keith Humphreys, psicologo dell’Università di Stanford, ho spostato l’attenzione anche su queste pericolose conseguenze e non solo su quelle fisiche causate dal Covid-19. “Ci sarà un periodo di astinenza epica in cui i giovani dovranno tenere alta l’attenzione nelle normali interazioni interpersonali senza avere una ricompensa ogni pochi secondi”.

Di conseguenza il pericolo di dipendenza dallo schermo è reale. Inoltre si sta assistendo ad un calo nel consumo di carne e verdure tra i bambini e gli adolescenti. Così come si è drasticamente ridotto il tempo dedicato all’attività fisica.

L’esagerato utilizzo dei device non solo crea dipendenza, ma nasconde anche pericoli. Infatti è attestato il rischio tangibile per la salute dei più piccoli causato dall’eccessiva esposizione alle radiazioni che gli smartphone emettono.