blank

E’ proprio vero, il primo cellulare non si scorda mai. Ed è forse per questo motivo se molti collezionisti, amanti del vintage o – molto più semplicemente – qualche nostalgico sia disposto a pagare centinaia e centinaia di euro per riavere tra le mani un particolare modello.

Facendo qualche ricerca su Internet, ci siamo imbattuti in Vintage Mobile, un e-commerce che si occupa della vendita di telefoni ricondizionati di tutte le epoche, di tutti i marchi (anche quelli che da allora sono scomparsi!) e per tutte le tasche. Dando un’occhiata alla merce in vendita, potrai scoprire tanti cellulari del passato che, posti in buone condizioni e completi di accessori originali, oggi vengono venduti al prezzo di uno smartphone di fascia medio-bassa, o anche più.

Cellulari del passato, ecco i modelli che oggi valgono molto

Sulla base di ciò, ecco alcuni vecchi cellulari che oggi valgono un bel po’ di soldi.

  • Motorola DynaTAC 8000x del 1984, del quale furono venduti solo trecentomila esemplari in tutto il mondo. Oggi, un Motorola DynaTAC 8000x funzionante viene valutato circa 1.000 euro.
  • Un po’ più recente, è l’iPhone 2G. Il suo valore oscilla tra i 300 ed i 1.000 euro, ma ciò varia anche in base alle condizioni del dispositivo.
  • Un Ericsson T10 funzionante e in buone condizioni estetiche può arrivare a valere 2.000 euro.
  • Nokia 9000 (1996), il primo modello della serie Communicator con il suo design iconico dotato di tastiera QWERTY. Può essere valutato fino a 500 euro.
  • Motorola StarTAC è stato il primo cellulare a conchiglia, un form factor che le aziende stanno cercando di riportare in auge in questi ultimi mesi. Può essere valutato fino a 500 euro.
  • Nokia 3310, il cellulare indistruttibile. E’ stato uno dei cellulari più venduti al mondo. Può essere valutato fino a 130 euro.