Il 2021 non è iniziato nel migliore dei modi per WhatsApp: dopo avere annunciato la decisione di apportare delle modifiche relative al trattamento dei dati, il popolare servizio di messaggistica ha dovuto affrontare crescenti critiche ed attacchi.

Le critiche sono state talmente tante da far cambiare idea alla piattaforma e rimandare i cambiamenti nel mese di maggio 2021. Purtroppo per WhatsApp, pare che ciò non sia bastato e sarebbero tanti gli utenti che in questi giorni stanno decidendo di abbandonare il servizio. Scopriamo i dettagli.

 

WhatsApp dopo il disastro prova a correre ai ripari

Al fine di arginare tale fuga di utenti, il team di WhatsApp ha avviato alcune iniziative con l’obiettivo di riuscire a convincere gli utilizzatori del servizio che non hanno nulla di cui temere, ribadendo uno dei principi base, ossia che il team di sviluppatori non può leggere le chat, visualizzare le posizioni condivise o ascoltare le chiamate e non condivide i contatti con Facebook.

In pratica, il team di questo popolare servizio di messaggistica multi-piattaforma ci tiene a ribadire che non vi sono rischi per la privacy degli utenti e in India, ossia uno dei principali mercati di WhatsApp (il più grande in termini di numero di utenti), è stato compiuto un ulteriore e significativo passo: il colosso, infatti, ha acquistato sui principali giornali spazio in prima pagina per pubblicare annunci che ricordano che “WhatsApp rispetta e protegge la tua privacy“.

Il team del servizio ricorda che il nuovo aggiornamento della politica sui dati non va ad influire in alcun modo sulla privacy dei messaggi con i propri amici e familiari, riguardando soltanto le interazioni con le imprese. Attualmente resta ancora da capire se questo tentativo di ripresa del team sarà sufficiente a convincere gli utenti che hanno voluto abbandonare il servizio.