Incentivi Auto: da oggi tornano disponibili i nuovi fondi del Governo!

È il momento di ricominciare. Siamo ormai a metà gennaio del 2021 e i motori sono già caldi. Oggi, 18 gennaio, tornano attivi gli incentivi auto grazie ai nuovi fondi messi appositamente a disposizione dal Governo. Per l’esattezza, a partire dalle ore 10 di questa mattina, le concessionarie potranno accedere alla piattaforma messa a disposizione per inserire le prenotazioni del contributo per i veicoli.

In tal modo sarà possibile aiutare il settore auto gravemente messo k.o. dalla crisi causata dal coronavirus e il conseguente lockdown. Nel 2020, il mercato in Italia è difatti crollato di quasi il 28%.

 

Incentivi Auto: l’aiuto del Governo dopo il coronavirus

Ovviamente tali incentivi non daranno una mano solo al settore automotive ma a tutta la filiera. A questo punto ci teniamo a riassumervi lo schema dei nuovi incentivi auto.

Auto 0-20 g/km CO2: con rottamazione 8.000 euro di bonus + 2.000 euro di contributo concessionario

Auto 0-20 g/km di CO2: senza rottamazione 5.000 euro di bonus + 1.000 di contributo concessionario

Auto 21-60 g/km di CO2: con rottamazione 4.500 euro di bonus + 2.000 euro di contributo concessionario

Auto 21-60 g/km di CO2: senza rottamazione 2.500 euro di bonus + 1.000 euro di contributo concessionario

Auto 61-135 g/km di CO2: solo con rottamazione 1.500 euro di bonus + 2.000 euro di contributo concessionario

Dando uno sguardo complessivo, il Governo ha stanziato ulteriori 420 milioni di euro. Di questi, 120 milioni saranno indirizzati alle auto con emissioni comprese tra 0 e 60 g/km di CO2. 250 milioni, invece, saranno utilizzati per dare un bonus per l’acquisto di veicoli con emissioni comprese tra 61 e 135 g/km di CO2. Il Governo ha infine scelto di stanziare 50 milioni di euro per gli incentivi di veicoli commerciali leggeri.

Per quanto riguarda, invece, l’atteso maxi incentivo dedicato alle sole auto elettriche per ISEE sotto i 30 mila euro, bisognerà ancora aspettare un apposito decreto. Voci non certe dicono che partirà da febbraio.