saturimetro coronaviruscontagi in Italia restano lineari alla pari di quanto osservato nei giorni scorsi, il 7 gennaio 2021 porta con sé 18’020 nuovi casi su tutto il territorio italiano, con un tasso di positività pressoché invariato. I decessi diminuiscono, ma salgono i complessivamente positivi.

Il bollettino del Ministero racconta un’Italia ancora flagellata dal Covid-19, nonostante le tantissime restrizioni a cui siamo stati sottoposti nell’ultimo periodo. I decessi nel corso delle ultime 24 ore sono stati 414 (contro i 548 di ieri), con 15’659 guariti. Attualmente in Italia abbiamo 571’055 positivi, di questi 2587 sono ricoverati in terapia intensiva, mentre 23’291 sono in ospedale; il 7 gennaio sono stati processati 121’275 tamponi.

Dall’inizio della pandemia il numero di contagi in Italia sale a 2’220’361, con 1’572’015 guariti e 77’291 decessi. Significativo è anche il numero di persone effettivamente vaccinate, sono 326’649, con i dati aggiornati alle 14 della giornata odierna.

 

Contagi oggi 7 gennaio: i dati delle regioni

La Lombardia si avvicina con 2799 contagi giornalieri, ma il Veneto mantiene saldo il “comando” della classifica giornaliera con ben 3596 casi registrati nel corso delle ultime 24 ore. Al terzo posto staziona ormai da qualche settimana l’emilia romagna, con un incremento giornaliero di 2228 casi. Le altre realtà con numeri elevati sono le solite Piemonte +1208, Campania +1052, Lazio +1779 e Sicilia +1435.

Le restanti regioni parlano di Toscana +667, Puglia +657, Liguria +196, Friuli Venezia Giulia +671, Marche +346, Abruzzo +229, Sardegna +340, Bolzano e provincia +263, Umbria +64, Calabria +361, provincia di Trento +170, Basilicata +62, valle d’Aosta +33 e Molise +68.

Oggi e domani sono gli unici giorni in cui l’Italia è completamente dipinta di giallo, poi torneremo in zona arancione in prossimità del weekend, per ricominciare con le zone a partire dalla prossima settimana.