Una delle piattaforme per l’auto certamente più amata dai vari automobilisti è senza dubbio Android Auto, l’app di Google infatti, grazie al collegamento effettuabile al sistema di infotainment dell’automobile, consente a chi guida di tenere sotto controllo il proprio device attraverso comodi comandi vocali, i quali per l’appunto abbassano il tasso di distrazione riducendo il rischio di gravi incidenti.

Android Auto dunque è un po’ una manna nelle varie odissee che la guida offre a chi magari usa l’automobile spesso per lavoro o motivi vari, in quanto consente anche di sfruttare il proprio navigatore a scelta tra Maps o Waze, entrambi di proprietà di Google, ma non di utilizzare però navigatori di terze parti, cosa che tra l’altro si ripete anche con vari software installabili su Android, un limite che da sempre affligge il software di casa Google ma che forse in questi mesi andrà sgretolandosi, vediamo cosa succede.

Sygic avvia il cambiamento

Stando alle ultime news infatti, Sygic, nota azienda impegnata nel mondo della navigazione il cui navigatore è tra l’altro molto apprezzato, ha rilasciato la beta del suo software di navigazione compatibile per la prima volta con Android Auto, un cambiamento a dir poco epocale frutto di importanti accordi di cooperazione con Google, la quale sembrerebbe aver cambiato politica in merito alla navigazione con Android Auto.

Il software è al momento solo in beta, dunque si tratta di una fase test, la quale però presto si concluderà e lascerà spazio al software completo e funzionante, che probabilmente darà da base di partenza per un’apertura completa di Android Auto.