fonone

In fisica il fonone è una quasiparticella che descrive un quanto di vibrazione in un reticolo cristallino rigido. I fononi giocano un ruolo importante nella comprensione di molte proprietà dei soldi come, ad esempio, il calore specifico, la conduzione termica, la conduzione elettrica e la propagazione del suono. Qualche giorno fa, alcuni ricercatori italiani, hanno potuto “ascoltare” il fonone ovvero questo “quanto di suono” emesso da un singolo elettrone.

A riportare la grande impresa è uno studio pubblicato sulla celebre rivista Applied Physics Express. Lo studio in questione riporta la firma di un team di ricercatori del Cr-Ifn di Milano, dell’Università di Milano e del Politecnico di Milano coordinati da Enrico Parti. Nello specifico, gli scienziati italiani hanno potuto “ascoltare” il fonone grazie ad un esperimento condotto presso il laboratorio I3N del politecnico milanese. Con questo esperimento essi hanno misurato il rumore elettronico prodotto da un elettrone appartenente ad una corrente che attraversa un nanotransistore di silicio. Tutto ciò, nell’esatto momento in cui questo elettrone entra nell’orbita di un atomo incastonato a metà strada tra i contatti elettrici di alimentazione.

Anche se in passato gli stessi studiosi italiani avevano osservato gli effetti dovuti a queste orbite, adesso si sono spinti davvero oltre. Ciò perché il nanotransistore è stato raffreddato a circa -269°C. Fatto ciò, grazie ad un sofisticato apparecchio, i ricercatori italiani hanno potuto misurare l’emissione di ogni singolo fonone nel momento in cui l’elettrone passa attraverso l’orbita dell’atomo. Dunque, in tal modo, essi hanno potuto “ascoltare” il quanto di suono di un solo elettrone, il fonone. Si tratta di un risultato eccellente che ha un valore che va al di là dei possibili sviluppi futuri. Infatti, questo risultato ha un valore che riguarda fondamentalmente l’estetica della natura ultima della materia.