Tim

Giunti all’ultimo mese dell’anno, è tempo di dare notizia dell’ultimo rincaro sui prezzi che TIM ha previsto per una serie di suoi abbonati. Anche questo 2020 ha presentato alcune modifiche per i costi mensili degli utenti. La maggior parte delle rimodulazione, proprio come nel 2019, ha riguardato il campo sfera della telefonia mobile. Tuttavia, però, i ritocchi contrattuali dell’autunno riguardano alcune tariffe inerenti la telefonia fissa. 

 

TIM, la rimodulazione dei costi per gli utenti di telefonia fissa alla fine del 2020

Il pacchetto di tariffe TIM interessate dalla rimodulazione prevede le seguenti promozioni: Tutto Voce, Tutto Voce Special Tutto Voce Senza limiti. Alcuni utenti, non tutti, che hanno queste iniziative dovranno pagare un piccolo extra in più rispetto alle precedenti bollette. Il valore della rimodulazione di costi previsti da TIM si attesta sui 2 euro.

Il rincaro dei costi è entrato in vigore a partire dallo scorso mese di Ottobre. Considerando la fatturazione mensile delle bollette, alcuni utenti si sono accorti dei nuovi costi di listino proprio con la ricezione delle ultime fatture. Nonostante la sorpresa però c’è da sottolineare come TIM, coerentemente con il lavoro delle precedenti occasioni, ha anticipato la decisione agli utenti interessati con alcune lettere informative inviate per posta nei mesi scorsi.

Se l’ultimo cambiamento dei costi per TIM riguarda il campo della telefonia fissa, per la telefonia mobile non ci sono novità imminenti. Il gestore italiano, inoltre, in virtù di un accordo con AGCOM siglato negli scorsi mesi offre ai nuovi utenti costi bloccati per i primi sei mesi.