blank

A volte le chiamate anonime possono violare la privacy e rappresentare una minaccia per chi le riceve. Esistono però dei servizi semplici e gratuiti che rivelano il numero sconosciuto.

Come scoprire chi ci sta chiamando segretamente

Per rendere anonimo il proprio numero basta inserire, prima del numero che vogliamo chiamare, #31#; per i messaggi, invece, ogni operatore telefonico mette a disposizione il proprio codice speciale. Comunque, tutti i telefoni sono abilitati a effettuare chiamate e inviare sms senza mostrare il proprio numero.

Bisogna sapere che esistono dei servizi che consentono di mostrare il numero privato di chi ci chiama, ma ce ne sono anche altri totalmente gratuiti e semplicissimi da utilizzare. Ecco quali e come si usano.

Il primo sistema predisposto a intercettare i numeri anonimi è Whooming, un servizio gratuito a cui si accede tramite connessione a Internet. Whooming consente di conoscere per intero il numero di telefono che si nasconde dietro una telefonata privata.

Per accedere a Whooming bisogna collegarsi al sito e registrarsi fornendo il proprio indirizzo email, oppure associando il contatto Facebook. Una volta effettuata la registrazione arriva un’email con il messaggio di conferma e il link per accedere al profilo.

Per scoprire chi ci chiama con la modalità anonima basta cliccare su “Aggiungi Numero” e immettere il numero di telefono personale su cui abilitare il servizio e accettare i termini e le condizioni d’uso. A questo punto il servizio mostra come abilitare la deviazione delle chiamate sul cellulare o smartphone in modo che le chiamate anonime vengano rifiutate e dirottate su Whooming.

Nel caso in cui foste disposti a pagare per usufruire di un servizio che consente di scoprire il numero delle chiamate anonime, potete usare Override. Si tratta di un servizio messo a disposizione dagli operatori telefonici principali (Vodafone, Tim, Wind e Tre) che costa circa 30€ e ha una durata di 15 giorni.