cartelle esattoriali

Il 2020 è stato in assoluto uno dei peggiori anni di sempre. Segnato profondamente da una crisi economica e sanitaria che non accenna ad arrestarsi, negli ultimi mesi l’intero popolo Italiano è stato catapultato in una situazione di disagio senza precedenti. Molteplici, purtroppo, sono stati i problemi di carattere economico che hanno colpito le famiglie Italiane, mettendo a dura prova le tasche dei consumatori di tutto il paese.

Per cercare di arginare quanto più possibile una situazione ormai disastrosa, il nostro Governo è intervenuto più e più volte, stanziando fondi ed attivando alcuni bonus interessanti che hanno permesso agli Italiani di risparmiare qualche soldo. Ciononostante, però, in un periodo del genere la pressione fiscale, estremamente elevata in Italia, risulta essere estenuante. Scopriamo quindi di seguito le soluzioni adottate.

Maxi Condono Fiscale: arriva l’addio a multe, cartelle esattoriali e debiti

Fra le varie proposte presenti sul tavolo, di recente ha riscosso parecchio successo quella relativa all’introduzione di un Maxi Condono. Il provvedimento ha ottenuto consensi da ogni dove, ricevendo il via libera anche da parte dell’Agenzia delle Entrate stessa. La manovra, di fatto, è stata considerata estremamente utile al fine di snellire le pratiche ormai arenate in tempi burocratici estremamente elevati

Se fino a poco tempo fa poteva essere considerata un ipotesi, con l’ultima approvazione il Condono Fiscale è finalmente diventato realtà. Cartelle esattoriali, debiti e multe accumulate tra il 2000 ed il 2010, verranno definitivamente cancellate, a patto però che la somma di tutti gli importi non superi l’ammontare di 1000 euro. Un’ottima notizia, quindi, per decine di migliaia di contribuenti Italiani.