Postepay: come funziona il phishing e come evitare il nuovo messaggio

Fin da quando esiste, la carta Postepay rappresenta una delle soluzioni più immediate per gestire le proprie finanze e per effettuare acquisti di ogni genere. Ovviamente gli utenti conoscono bene il valore di questo supporto elettronico, il quale sviluppato al meglio da Poste Italiane ha permesso a tutte le persone di beneficiarne negli anni.

Secondo quanto riportato infatti sarebbero davvero tantissimi gli utenti ad avere una Postepay, che sia questa il classico modello preparato o un modello Evolution con tanto di IBAN. Purtroppo spesso però sovvengono alcune problematiche, le quali potrebbero anche non reputarsi tali nel momento in cui gli utenti stessero leggermente più attenti. I tentativi di phishing puntano infatti a momenti di disattenzione o magari a coloro che non risultano particolarmente abituati alle truffe. Questa tipologia di inganno mira infatti a far credere che il messaggio arrivi da parte di Poste Italiane, in modo da suscitare preoccupazione negli utenti in merito alla propria situazione con la filiale. L’obiettivo è quello di estorcere i dati personali e di accesso per poi provare a svuotare il conto. 

 

Postepay: ecco un classico tentativo di phishing che sta girando durante questi giorni

“A partite dal 1 Gennaio 2021 sarà presentata la nuova piattaforma del nostro sito,
molto piu’ sicura e nuova.
Per far sì che anche voi possiate utilizzare tale aggiornamento la preghiamo di
confermare i vostri dati al seguente link :

CLICCA QUI

La preghiamo di inserire i dati con attenzione e correttezza al fine di evitare la
sospensione del vostro conto online.

Al termire della procedura sarete automaticamente introdotti sulla nuova piattaforma a
partire dall’inizio dell’anno.