blankFacebook è il protagonista di svariate cause legali. Il governo degli Stati Uniti ha sempre qualcosa da ridire contro la nota piattaforma – e talvolta per motivazioni più che valide. Di recente Facebook è stata accusata di aver acquistato Instagram e WhatsApp con l’unico obiettivo di dominare il mondo dei social.

Il governo americano ritiene che la scelta migliore sarebbe dividere nuovamente le tre aziende. Un tale cambiamento avrebbe un forte impatto su chiunque utilizzi Facebook, WhatsApp o Instagram. Molti utenti non si sono ancora abituati ai primi cambiamenti, aggiungerne altri – anche se per fare un passo indietro – potrebbe risultare controproducente. Si vocifera che il CEO, Mark Zuckerberg, abbia affermato che un tentativo di sciogliere l’unione delle tre società potrebbe essere una mossa avventata troppo rischiosa.

Gli avvocati sostengono che Facebook utilizzi la strategia “tutto o niente” quando si tratta di acquisizioni. Adesso è in grado di usare il suo vasto potere per intimidire i suoi concorrenti, stando alle accuse. Per quasi un decennio, Facebook ha usato il suo dominio e il potere di monopolio per schiacciare i rivali più piccoli, soffocare la concorrenza, il tutto a scapito degli utenti, perdendo di vista l’obiettivo di fornire piattaforma social diverse, migliori.

Facebook: il governo americano pretende la separazione da Instagram e WhatsApp

Facebook è senza freni, acquista continuamente aziende, ma senza realmente gestirne almeno una al 100% come ci si aspetta. Il risultato è tante aziende ma pochi miglioramenti. Questo è un dato oggettivo che chiunque può notare, dunque il governo statunitense non ha tutti i torti da questo punto di vista.

Il governo vorrebbe che le acquisizioni di WhatsApp e Instagram fossero “annullate“. Una tale soluzione implicherebbe un taglio profondo per qualsiasi azienda coinvolta e altererebbe radicalmente il modo in cui funziona l’industria tecnologica al momento. Nei commenti pubblicati su Facebook, Zuckerberg afferma che non è previsto “alcun impatto sui singoli team o ruoli” a seguito delle cause legali. Zuckerberg parla di “processo che potrebbe richiedere anni per svolgersi in nella sua interezza.”