Diesel batte auto elettriche

In questi ultimi anni abbiamo assistito ad una vera e propria ascesa nel mondo globale delle auto elettriche, i veicoli spinti ad elettroni infatti, hanno saputo conquistare l’utenza grazie a un mix di funzionalità accostata ad affidabilità.

Tutto questo successo ha spinto le varie case automobilistiche ad una vera e propria gara a bandiere verdi verso la progettazione di modelli sempre più avanzati e ricchi di funzionalità, in modo tale da presentare un listino completo e soprattutto competitivo.

Ciononostante però, il giudizio ultimo viene sempre comunque dato dal mercato il quale continua ad eleggere all’unisono come dominatore incontrastato sua maestà il diesel, gli utenti infatti continuano a preferire il motore di vecchia concezione all’elettrico, scopriamo insieme il perché.

Il denaro prima di tutto

i motivi che rendono il diesel decisamente più appetibili rispetto al elettrico fanno tutti capo a un denominatore comune predeterminante stiamo parlando del fattore economico.

Ogni utente certamente tiene alla salute dell’ambiente ma deve purtroppo anche tirare i conti con la salute del proprio portafogli, le auto diesel infatti vantano una caratteristica che le rende ancora la scelta d’elezione, stiamo parlando dei costi inferiori, esse infatti presentano dei costi, da quello di listino a quello di gestione manutenzione decisamente più bassi rispetto alle auto elettriche in quanto sono basate su una tecnologia più antica sì ma molto più collaudata, la quale presenta dunque meno guasti e quindi va portata meno spesso a riparare.

Se quando il fattore economico non vi influenza più di tanto potete tranquillamente puntare ad una vettura elettrica, se invece dovete tirare i conti con le vostre tasche è comprensibile preferire il diesel.