iPhone 13Ming-Chi Kuo, insieme ad un report importante che anticipa AirPods 3 e un iPad con schermo mini Led, ha indicato che negli iPhone 13 ci sarà la presenza di batterie più compatte e potenti. Tutto questo grazie ad una nuova tecnologia che ha messo in essere l’azienda di Cupertino da poco tempo.

Parlando nel gergo tecnico, questa soluzione è indicata come soft board batteries, tecnologia tale che consente di ridurre gli strati presenti dentro gli accumulatori, riducendo l’ingombro. La scelta di Apple di immettere negli iPhone 13 questa tipologia di batterie può essere sfruttata in due modi differenti: mantenere la capacità di batteria attuale, vista anche negli iPhone 12, riducendo sensibilmente lo spessore dei terminali oppure ricavare spazio per altre importanti componenti. Alternativamente, Apple può anche scegliere di implementare negli iPhone 13 delle batterie più potenti ma che occupano lo stesso spazio.

 

 

iPhone 13: l’obiettivo di Apple è quello di avere una batteria ancora superiore

Inoltre, è importante ricordare che Kuo ha già pubblicato le anticipazioni per quanto concerne la gamma di iPhone del prossimo anno e anche per quelli del 2022. Il design per entrambe le serie è molto simile a quello presente attualmente, con importanti miglioramenti relativi al comparto grafico. Così, in questo modo, si può attendere una vera e propria evoluzione dei quattro modelli iPhone 12, ma con batterie più potenti.

9to5Mac riporta che spesso i report di Kuo sono indirizzati agli investitori, e riguardano più le previsioni di business e fatturato dei fornitori che lavorano per conto di Apple. La società Jialianyi è quella che beneficerà maggiormente degli ordinativi di Apple su questa nuova tipologia di batterie.

Infine, è importante ricordare che l’azienda di Cupertino ha recentemente presentato i primi Mac con processore Apple M1 ed ha iniziato la commercializzazione anche di iPhone 12 mini e Pro Max, completando la nuova gamma di smartphone 2020.

VIAmacitynet