moto volante

Gli accordi presi a Dubai avevano già stupito molti: l’istituzione di un servizio taxi basato sul dronecottero eHang 184 dal 2017 era risultato essere già un passo in avanti in termini di mobilità sebbene, ad oggi, anche gli impegni assunti dalla Russia in tale settore non sono da meno. A seguito di lavori e sviluppi durati degli anni, finalmente le prime foto inerenti a Scorpion-3 sono state svelate; di cosa si tratta? Ovviamente della prima moto volante monopasseggero.

Moto volante: il futuro è alle porte grazie al progetto russo

Avuto inizio diversi anni fa, il progetto che ha reso possibile il collaudo del primo aero-drone monopasseggero non è altro che un mix tra un quadricottero ed una motocicletta che gli inventori hanno soprannominato come “hoverbike“. Molto lontano da una classica moto, questo esemplare è dotato di due joystick attraverso cui ogni passeggero potrà decidere le direzioni in cui muoversi: questi ultimi, infatti, consentono a chi è in sella all’ hoverbike di farla sollevare, atterrare o ancora ruotare per cambiare direzione.
Trattandosi di un simil drone, come è facile immaginare, il mezzo è dotato di quattro eliche poste ai suoi lati che donano all’intera moto volante un’autonomia pari a poco meno di trenta minuti. Sono molto pochi ma parlando di un prototipo possono essere accettati.

Scorpion-3, una volta evoluto fino alla sua versione ufficiale, consentirà ai possessori di farne mille usi in quanto anche la casata di produzione russa, Hoversurf, non ha limitato le possibilità di sperimentazione. Non vi è ancora una data di lancio specifica, ma confidiamo nel 2021 come un anno ottimale in cui iniziare a volare sulle strade.