Il colosso cinese Xiaomi ha lanciato Mi Pai, quella che potrebbe essere una delle più valide alternative a Chromecast. A differenza di Chromecast, è però costituito da due dongle, uno HDMI da collegare al televisore, l’altro USB Type-C da collegare ad uno smartphone, ad un laptop o altri dispositivi simili.

Si possono collegare anche più dongle USB Type-C ad un singolo dongle HDMI, variando la fonte di input con la pressione di un tasto. Scopriamo insieme maggiori dettagli.

 

Xiaomi Mi Pai: la più valida alternativa a Chromecast

Proprio per via della presenza dei due dongle, Mi Pai non necessita del collegamento ad una Wi-Fi. Sono i due dongle a comunicare direttamente tra di loro sfruttando il loro protocollo di trasmissione (Wi-Fi a 2,4 o 5 GHz). I sistemi operativi supportati sono Android (ovviamente), Windows 7 o superiori, macOS 10.10 e superiori. Il raggio di azione è pari a circa 10 metri.

Vi starete facendo delle domande sulla qualità dell’immagine, Mi Pai trasmette in full HD a 60 Hz, non all’altezza quindi delle più costosi varianti di Chromecast, ma il prezzo previsto per la Cina è sufficientemente contenuto, 299 yuan, circa 37 euro al cambio attuale. Un dispositivo, come testimoniano le immagini illustrative pubblicate da Xiaomi, che non serve solo per un uso domestico ma anche professionale.

Attualmente non sappiamo se e quando Xiaomi lancerà Mi Pai sul mercato occidentale, ma come al solito è molto probabile che si facile da reperire sui vari eshop cinesi. Sicuramente appena avremo notizie più dettagliate non mancheremo di farvelo sapere. Rimanete connessi!.