blank

La pandemia di Coronavirus sembra proprio non volerne sapere di alzare bandiera bianca, il virus sta infatti nuovamente colpendo la nostra penisola con una seconda ondata di contagi che nella giornata di ieri hanno raggiunto quota oltre 10.000 persone infette nelle sole 24 ore.

Il virus per fortuna nella stragrande maggioranza di casi risulta asintomatico e non danneggia esageratamente la salute dei positivi, come dimostra anche la minore saturazione dei posti in terapia intensiva, ciò non toglie che il panico cresce e la paura di contagiarsi resta un grande tormento per il popolo.

In questo clima misto di ansia, paura e panico, continuano a circolare in rete molte fake news che parlano del virus, vediamo insieme le più clamorose.

8 Fake News incredibili

  • Bere latte protegge e cura l’infezione da Coronavirus: Non esiste alcuna evidenza scientifica che dimostri questa tesi.
  • È possibile disinfettare mani e altre parti del corpo con i raggi UV: Utilizzare le lampade UV per disinfettare le mani o la pelle non è una giusta soluzione, i raggi potrebbero irritare la cute, molto più efficace il lavaggio delle mani con i prodotti adatti.
  • Mangiare peperoncino protegge dal Coronavirus: Così come con il latte, anche per il peperoncino, non esiste alcuno studio in merito che dimostri la sua efficacia, l’unico modo per proteggersi è quello di stare distanti.
  • Le mosche diffondono il Coronavirus: Non esiste alcuno studio che attesti il potere delle mosche di diffondere il virus, esso infatti si trasmette attraverso le goccioline respiratorie emesse durante tosse, starnuti o parlando.
  • Il virus può essere curato con acqua e bicarbonato: Non esistono evidenze scientifiche che una soluzione di quel tipo abbia efficacia nel curare il virus.
  • Gli oli essenziali a base di basilico, rosmarino e origano proteggono dal virus: Non esistono dimostrazioni che gli oli essenziali in questione abbiano un effetto protettivo.
  • Le zecche trasmettono il Coronavirus: Il Sars-Cov-2 è un virus respiratorio umano con tropismo per le cellulare del tratto respiratorio degli esseri umani, di conseguenza si trasmette per l’appunto per contatto interumano attraverso le goccioline respiratorie, al momento non vi sono evidenze scientifiche che dimostrino che artropodi di vario tipo possano fare da vettore, essi trasmettono altre malattie.
  • l’Ozono disinfetta ambienti e protegge dal virus: Le sue proprietà come biocida sono attualmente in valutazione all’interno del Regolamento 528/2012 Biocidi, però al momento non vi sono studi adeguati che ne dimostrino la totale efficacia, dunque non è ancora possibile definirlo in grado di eliminare il virus con sicurezza.