blank

Tornano le serie più amate su Netflix dopo un periodo di magra dovuto alla pandemia. Molte produzioni originali si sono infatti dovute interrompere per diversi mesi a causa delle restrizioni imposte nei vari Paesi, per proteggere i cittadini dal rischio contagio.

Al momento, però, in quasi tutte le nazioni è stata disposta la riapertura del settore cinematografico e anche la conseguente ripresa delle attività sui set di registrazione, al fine di portare i nuovi episodi sul piccolo schermo il prima possibile. L’obiettivo sarebbe quello di limitare un’attesa che inevitabilmente già da ora risulta presentarsi più lunga del previsto, dati i numerosi mesi di stop che diverse serie hanno dovuto incassare a testa bassa.

Lucifer, Stranger Things, The Witcher: tra approdi in piattaforma e ritorni sul set, riprende la programmazione Netflix

In queste settimane, dunque, sta riprendendo a pieno regime l’attività di registrazione delle nuove stagioni.

Mentre serie del calibro di Lucifer hanno già predisposto tutto per la fine della quinta stagione, la cui seconda parte sarà trasmessa tra qualche mese – essendo appena uscita la prima metà, ad agosto – altri show seguitissimi come Stranger Things e The Witcher iniziano a predisporre quanto necessario per la ripresa delle registrazioni.

Nel primo caso, le attività sul set dovrebbero essere ricominciate proprio negli scorsi giorni: la Georgia è il luogo designato, con Atlanta, e per le scene con ambientazione simil-sovietica si attenderanno tempi migliori. Le riprese dovrebbero proseguire almeno fino a fine anno, per essere poi montate e sistemate come prodotto finito.

Per The Witcher il discorso è un po’ diverso, perché le riprese non sono ancora iniziate. I tempi di lavorazione saranno lunghi, e anche la post-produzione richiederà un impegno di diversi mesi: potremmo non ritrovarla nel catalogo Netflix prima dell’estate 2021.