Samsung, Galaxy S30, Galaxy S30 Pro, Galaxy S30 Plus

La divisione Ricerca e Sviluppo di Samsung lavora sempre senza sosta. Nonostante il lancio della famiglia Galaxy Note 20 risalga a sole poche settimane fa, lo sviluppo di nuovi modelli va sempre avanti.

Ecco quindi che non sorprende sentire già parlare dei nuovi Galaxy S30 (o S21) a seconda di come Samsung deciderà di chiamare la nuova famiglia. L’azienda Coreana ha deciso di registrare un nuovo brevetto relativo al comparto fotografico. In particolare si tratta del marchio e della tecnologia relativa ai sensori ISOCELL Vizion 3D ToF depositato presso gli uffici EUPIO(European Union Intellectual Property Office).

Samsung al lavoro su una nuova tecnologia fotografica

Considerando le tempistiche, questa tecnologia sarà usata sui nuovi flagship della Serie S30 o S21 che sia. La domanda è stata fatta lo scorso 18 settembre e il marchio specifico è “ISOCELL Vizion” e fa parte della Classe 9, specifica per i sensori ottici ToF (Time of flight) per smartphone. Inoltre, in questa classe sono inclusi anche i Dynamic Vision Sensors (DVS), usati per identificare forme, prossimità, colori e movimenti degli oggetti.

Basandoci sugli elementi ottici che possono far parte della classe del brevetto, possiamo affermare che Samsung ha sviluppato ISOCELL Vizion come un sensore ToF evoluto. Questa notizia va in contrasto con i primi rumor che ipotizzavano l’abbandono di questo sensore da parte del brand.

La scelta di sviluppare un nuovo sensore ToF si è resa necessaria per competere con i diretti rivali nel settore fotografico. I device Apple e Huawei ottengono prestazioni superiori rispetto ai device della famiglia Galaxy e per questo Samsung potrebbe aver deciso di cambiare le carte in tavola.