Microsoft, Surface Duo, Surface, Teardown, iFixit

Il ragazzi di iFixit hanno sottoposto ad un teardown il nuovo Surface Duo. L’innovativo device di Microsoft è stato smontato completamente per mettere in evidenza tutti i punti di forza e di debolezza nel design delle componenti interne.

Come si può leggere nella pagina dedicata al teardown, ad emergere sono sopratutto i lati negativi. Microsoft, nel processo di ingegnerizzazione del Surface Duo non ha tenuto conto della riparabilità.

Il device ha totalizzato un punteggio di 2 su 10 nella scala di valutazione di iFixit. Questo significa che se si dovesse rompere, si fa prima a prenderne un altro piuttosto che aggiustarlo. Questo punteggio si raggiunge in seguito ad alcune scelte di assemblaggio e montaggio fatte dall’azienda di Redmond.

Guai a danneggiare il Surface Duo

Un vantaggio importante è quello che il display e la cover in vetro possono essere smontate senza dover toccare altri componenti. Tuttavia, c’è solo questa nota positiva secondo iFixit. Un elemento essenziale come le batterie non è altrettanto facile da sostituire. Queste sono incollate saldamente, rendendo difficile tutto lo smontaggio.

Anche la porta USB-C è saldata direttamente alla scheda madre, rendendone impossibile la sostituzione. Per fissare gli altri pezzi, Microsoft ha scelto di utilizzare viti particolari e con teste non affatto comuni.

Il Surface Duo non è quindi un device facilmente riparabile. Probabilmente il device paga il fatto di essere il primo nel suo genere. Molto probabilmente già dalla prossima generazione Microsoft apporterà modifiche sostanziali che ne miglioreranno anche la riparabilità. Infatti, i recenti Surface hanno fatto passi in avanti in questo campo, ma per il momento però bisogna accontentarsi di queste soluzioni.