L’operatore Tim sul proprio sito ufficiale ha comunicato alcune rimodulazioni che andranno ad interessare dal 1° ottobre 2020 molti clienti di rete fissa.

Gli aumenti saranno su alcune offerte commerciali e su alcuni servizi, come per esempio il conosciutissimo “Chi è”. Scopriamo insieme tutti i dettagli e come fare per recedere.

 

Tim: nuove rimodulazioni in arrivo nel mese di ottobre 2020

La prima rimodulazione di cui vi parliamo non è negativa: consente a TIM di adeguare l’impianto telefonico del cliente in favore di tecnologie più recenti (ad esempio aggiornando l’ADSL in favore di una connessione in Fibra Ottica (FTTC o FTTH), adeguando eventuali apparati inclusi (modem) alla nuova tecnologia di rete, senza costi extra.

Dal secondo punto iniziano i veri e propri aumenti, che colpiranno le offerte TUTTO VOCE, TUTTO VOCE con Sconto Fedeltà, TUTTO VOCE con Sconto Special e VOCE SENZA LIMITI con un aumento di 1.90 euro. Aumento di prezzo anche per le offerte TUTTO VOCE SUPERSPECIAL e LINEA ISDN, ove i costi salgono di 2 euro. Il canone mensile del noleggio delle prese a spina aumenterà di 49 centesimi di euro. Il canone mensile del noleggio dei telefoni 1.16 euro.Il canone mensile del noleggio dei modem aumenterà di 1.62 euro.

Il costo dell’abbonamento mensile del servizio “Chi è“, per la visualizzazione del numero di chi sta chiamando sul display del telefono di casa, aumenterà di 1 euro. Il costo dell’abbonamento mensile dei servizi “Avviso di chiamata“, “Conversazione a tre” e “Trasferimento di chiamata” aumenterà di a 0.84 euro (IVA inclusa). Nel caso in cui siano attivi due dei suddetti servizi, il prezzo complessivo aumenterà di 77 centesimi di euro. Nel caso in cui siano attivi tutti e tre i suddetti servizi, il prezzo complessivo aumenterà di 69 centesimi. Infine, aumenta anche il costo di spedizione della fattura cartacea (solo per chi la riceve ancora) di 50 centesimi.

Qualora non si intenda accettare la variazione contrattuale sopra indicata, ai sensi dell’art. 70, comma 4 del Codice delle Comunicazioni Elettroniche, si ha il diritto di recedere dal contratto, anche passando ad altro operatore, senza penali né costi di disattivazione, dandone comunicazione entro il 30 settembre 2020.