stelle cadentiLe stelle cadente della notte di San Lorenzo sono un evento che gli appassionati di astronomia aspettano ogni anno. Tra il 10 e il 14 di agosto lo sciame delle Perseidi attraverserà il nostro cielo con il picco che cadrà nella notte tra il 12 e il 13 di agosto. Il fenomeno delle stelle cadenti della notte di San Lorenzo non è però una scienza esatta; molto spesso infatti capita che possa essere anticipato o ritardato rispetto alla data tradizionale.

La caduta delle stelle cadenti proprio in questo preciso periodo è legata alla cometa Swift-Tuttle, che orbita intorno al sole. Quando raggiunge il punto di massima vicinanza alla stella questa cometa rilascia numerosi detriti a causa dello scioglimento del ghiaccio che la compone; questi detriti sono i corpi celesti che causano lo spettacolare fenomeno annuale. Quando il nostro pianeta incrocia la traiettoria della cometa i resti del corpo celeste vengono distrutti dal contatto con l’atmosfera dando vita allo spettacolare fenomeno.

Stelle cadenti: le 3 regole per vederle al meglio

 

Per godersi al meglio lo spettacolo delle Perseidi basterà rispettare tre semplici regole.

  • Il Luogo: la scelta del luogo è tremendamente importante quando si parla di osservare il cielo. Per godersi al meglio il passaggio bisogna trovarsi in un luogo scarsamente illuminato, l’ideale è la campagna o il mare, lontano dalle luci della città.
  • Il Radiante: il radiante di uno sciame di stelle cadenti rappresenta in buona sostanza il “punto di partenza” delle stesse. Il radiante delle Perseidi si trova in direzione della costellazione di Perseo. Se siete poco pratici basterà scaricare una delle tante applicazioni che indicano la posizione delle costellazioni.
  • La Pazienza: Di sicuro l’osservazione astronomica non è un’attività per gente con poca pazienza, mettevi comodi a fissare il cielo e aspettate che le stelle compiano la loro magia.