Escape room googleSapere che il colosso di Mountain View mette a disposizione al web numerosi servizi è scontato, ma capire come questi ultimi vengano sfruttati lo è un po’ di meno. A far meravigliare gli utenti, ultimamente, vi è la riscoperta di un interessante strumento che giovani imprenditori hanno iniziato a utilizzare per creare esperienze innovative è al col tempo aggradanti in tutto e per tutto alla loro clientela. A cosa ci riferiamo? Beh, alla passione di una bibliotecaria che l’ha condotta a utilizzare Google Forms per creare innovative escape room digitali.

Google forms si trasforma in un escape room: ecco l’idea geniale di una giovane donna

Utilizzato, in origine, per raccogliere informazioni o raccogliere opinioni grazie a dei sondaggi ora Google forms si è trasformato in una vera e propria escape room digitale. Ad aprire le porte a questo servizio di Google è stata Sydney Krawiec, giovane donna che ha dato vita ad una avventura tutta da scoprire comodamente da casa propria e basata sul tema di Harry Potter.

Diventata virale in men che non si dica, l’escape room basata sul magico mondo di Hogwarts e di Harry Potter racchiude al suo interno una serie di enigmi, sfide e puzzle da risolvere in maniera molto scrupolosa poiché nell’innovazione c’è comunque della difficoltà: Google forms, infatti, è molto scrupoloso nei confronti delle risposte inserite perfettamente, confondere una lettera minuscola con una maiuscola potrebbe fare bloccare anche il più abile giocatore davanti ad una ipotetica risposta corretta.

Concludiamo, infine, riportando che numerose escape room sono nate dopo questo primo esperimento, tra le più celebri quella di Percy Jackson, Star Wars o ancora Jurassic World.