safari-ios-14-password-manager-apple-iphone-ipad

Gli utenti che eseguono l’aggiornamento a iOS 14 potranno beneficiare di una nuova protezione per le password più forte che mai, ha rivelato Apple. L’ultima versione del software di Apple includerà un sistema aggiornato per garantire la protezione delle password, oltre a un sacco di nuovi suggerimenti e strumenti per aiutare a bloccare gli hacker.

Apple spera che questo aggiornamento aiuti iOS 14 ad essere il leader della sicurezza sui dispositivi mobile. L’aumento della sicurezza arriva tramite la funzionalità aggiornata del portachiavi iCloud su iOS 14. Situato nel menu Impostazioni sui dispositivi iPhone e iPad, questo servizio memorizza e sincronizza le password di un sito Web e delle app su iCloud.

iOS 14, Safari utilizza l’intelligenza artificiale per la tua privacy

Per la prima volta, c’è un nuovo strumento che avviserà gli utenti se le loro password risultano troppo semplici o troppo comuni, inclusi avvisi come ‘questa password è troppo facile da indovinare’ e ‘molte persone usano questa password’.

Facendo parte di un nuovo menu ‘Consigli sulla sicurezza’, iCloud Keychain sarà anche in grado di inviare avvisi relativi alla perdita di password di un utente in una violazione dei dati. Ciò consente agli utenti di modificare rapidamente i dettagli del proprio account sul sito interessato. In questo modo saranno al sicuro da ogni potenziale rischio di criminalità informatica.

Apple afferma di essere in grado di offrire questo servizio, che è incluso anche in macOS Big Sur, grazie ad alcuni strumenti intelligenti di Safari. Il browser dell’azienda utilizza ‘potenti tecniche crittografiche’ per controllare regolarmente password e derivazioni rispetto a un elenco di password violate. Questa informazione non viene mai rivelata, nemmeno ad Apple, afferma la società, con avvisi che vengono poi consegnati direttamente all’utente.

Disponibile per il download gratuito su GitHub, Password Manager Resources cerca di aiutare gli sviluppatori di app a creare servizi più efficaci che ‘creano password complesse compatibili con i siti Web più diffusi’.