5g

Il Sunday Telegraph ha riportato una notizia alquanto clamorosa circa una decisione presa dal Regno Unito. Secondo quanto è stato scritto nelle pagine del giornale, Boris Johnson avrebbe deciso di annunciare l’esclusione di Huawei dall’infrastruttura 5G in via di sviluppo nella nazione.

Le motivazioni principali che probabilmente hanno fatto prendere questa scelta così decisiva sono strettamente legate alle sanzioni imposte dagli USA nei confronti della Cina. Infatti secondo l’intelligence britannica, questa decisione degli Stati Uniti porterebbe delle gravi conseguenza su Huawei, tali da non poter garantire la sicurezza necessaria alle reti 5G.

 

 

5G Huawei: nei prossimi anni ci sarà addirittura lo smantellamenti delle reti di quinta generazione di Huawei sul territorio britannico

Lo sviluppo della rete 5G nel Regno Unito aveva un piano ben preciso, ossia il coinvolgimento per il 35% di Huawei. Tuttavia, secondo quest’ultima scelta intrapresa dal Primo Ministro, probabilmente vedremo la percentuale azzerarsi totalmente. Inoltre, dopo il danno per Huawei ci sarà anche la beffa: il giornale rivela anche che ci potrebbe essere lo smantellamento totale delle strutture di Huawei nell’infrastruttura 5G che erano già presenti sul territorio. Questa pratica dovrebbe essere risolta entro il 2027.

Johnson non avrebbe preso questa decisione da solo, infatti sulla scelta hanno anche pesato le pressioni di molti conservatori dell’esecutivo, i quali da molto tempo stanno cercando di allontanare categoricamente il Regno Unito dalla Cina. Nello scenario della Brexit inoltre, è oggetto di fondamentale importanza per la nazione trovare un accordo di ordine commerciale con gli Stati Uniti e Donald Trump.

A quanto pare, recentemente Nokia ha stipulato un accordo da ben 400 milioni per il 5G, quindi c’è la possibilità che il Regno Unito in futuro si possa affidare al colosso finlandese.