Sony, PlayStation 5, Microsoft, Xbox Series X, PS5, XSX, next-gen

Brutte notizie per i giocatori in arrivo. Se da un lato il debutto delle console next-gen rappresenta un salto generazionale importante, dall’altro i giochi costeranno di più. Gli utenti intenzionati ad acquistare una Xbox Series X o una PlayStation 5 dovranno fronteggiare prezzi più alti su molti titoli.

L’indiscrezione è stata lanciata dal sito Gamesindustry sulla base di quanto già effettuato da 2K Sports. Il publisher infatti ha alzato il prezzo di NBA 2K21 su console next-gen. Si passa da 69.99 euro per la versione PS4 e Xbox One a 74.99 euro per la versione PlayStation 5 e Xbox Series X. Negli Stati Uniti invece la differenza di prezzo sarà più ampia e si toccheranno i 10 dollari.

I giochi Xbox Series X e PlayStation 5 costeranno di più

La motivazione di questo incremento è da attribuire ai maggiori costi di sviluppo dei giochi next-gen. Stando alle dichiarazioni di Yoshio Osaki, CEO della IDG Consulting, il costo per le software house è aumentato dal 200 al 300% a seconda dello studio e del titolo in sviluppo. Tuttavia, il prezzo di vendita è rimasto sempre fisso a circa 60 euro.

In un mondo in cui il costo dei servizi sta aumentando, il mercato dei videogiochi è fermo da anni. Basta guardare Netflix che in pochi anni ha aumentato del 100% il costo di abbonamento o i cinema che hanno registrato un incremento del 39%.

L’ultimo salto di prezzo nel mondo dei videogiochi è avvenuto tra il 2005 e il 2006 con l’avvento di PlayStation 3 e Xbox 360. Si è passati da circa 50 euro ai 60 euro attuali per un singolo gioco. Il passaggio ai 70 euro rappresenta un incremento di appena il 17% su una scala temporale che va dal 2005 al 2020.

Secondo questa logica, NBA 2K21 non sarà l’unico gioco con un prezzo più alto su Xbox Series X e Playstation 5. Possiamo aspettarci che tanti titoli Tripla A e molte software house adotteranno la stessa politica.