canone-bollo

Canone RAI e bollo auto, sono tra le tasse più odiate dagli italiani, che senza ombra di dubbio che in tanti cercano di evadere o evitare in ogni modo. Sono due tasse che spesso vengono considerate inutili e addirittura ingiuste e verso il quale però siamo obbligati dallo Stato, a versare la nostra parte. Cosa certa è che se esistesse un modo per poter evitare, tantissimi non si farebbero scrupoli, evitandole. Questo in linea di massima non è possibile, se pure con delle eccezioni di cui vi renderemo partecipi nell’articolo a seguire.

Canone RAI e bollo auto, Ecco quali sono i casi in cui l’esenzione è possibile e quali non lo sono

Facendo un breve aggiornamento sulla situazione economica del nostro Paese, ci rendiamo facilmente conto di quanto sia improbabile che l’Italia in questo momento rinunci a delle entrate. Meno che mai se consideriamo che l’ammontare totale e il guadagno ricavato dal canone RAI e dal bollo auto, equivale a circa 7 miliardi di euro annuali. È impossibile che una somma così importante, si decida di ignorarla come fosse di poca rilevanza.

Uno dei cambiamenti che però sono stati effettuati, sono le modalità di pagamento, nonché la discrezionalità in cui i vari versamenti possono essere effettuati.

Ma tornando al discorso di come evitare di pagare il canone o il bollo auto, non ne esiste realmente uno. Tutti pagano queste due tasse indiscriminatamente. Il canone mensile, viene spalmato all’interno della bolletta della luce. Si tratta di 100 euro dilazionati all’interno dell’anno intero.  Il bollo auto invece, può avere delle caratteristiche che variano, stabilito dalla regione. Una di queste o dipende dal prezzo per kWh e per diminuzione dei costi per la tassa di possesso e Stasi tariffaria. Superati i 75 anni di età, o avendo problemi con la disabilità, questi due diventano assolutamente possibili.