Smartphone-in-carica-rischi

Una pratica molto comune tra tutti noi utenti è sicuramente quella di caricare lo smartphone durante le ore notturne, infatti risulta molto comodo lasciarlo in carica poichè ovviamente mentre dormiamo non ne abbiamo bisogno.

Tale pratica però, o comunque lasciarlo a caricare mentre non possiamo prestargli attenzione, risulta un po’ pericolosa, dal momento che parliamo di componenti elettrici e batterie agli ioni di litio, suscettibili di sbalzi di tensione e di temperatura.

Ecco i rischi che correte se non fate attenzione

Il rischio principale che corriamo durante una fase di ricarica del nostro device se non ci prestiamo attenzione è quello di un incendio elettrico, dal momento che la carica rapida, ci cui sono dotati ormai tutti i dispositivi, mette molto sotto stress le celle agli ioni litio che compongono le batterie dei nostri telefoni.

Ovviamente questo stress si traduce in aumento di calore che se non controllato potrebbe provocare danni alla batteria la quale quindi poi correrebbe il rischio di esplodere.

Ovviamente questo rischio presenta la sua maggiore pericolosità nei momenti in cui non prestiamo attenzione, proprio come durante la notte.

Ecco quindi che è sempre buona norme evitare di utilizzare la carica rapida nei momenti in cui necessariamente non possiamo fare attenzione al nostro device, ed evitare di lasciarlo in carica durante la notte.

L’ideale sarebbe caricarlo sempre in momenti della giornata in cui siamo vigili, magari svegliandoci presto e iniziando la carica poco prima del nostro risveglio di routine.

Ricordate che le batterie contengono elementi chimici infiammabili o auto-infiammabili, quindi è buona norma non scherzarci.