eSimLa truffa delle SIM clonate può davvero essere molto pericolosa per il denaro dei consumatori, in pochissimo tempo infatti si potrebbero ritrovare con il conto completamente prosciugato e senza avere in nessun modo la possibilità di rimediare al danno.

Al giorno d’oggi è sempre più comune il desiderio dell’utente di condividere la propria vita sui social network, pochi sanno però che le informazioni pubblicate possono anche essere utilizzate per scopi completamente malevoli. I nuovi cyber-criminali le potrebbero sfruttare per svuotare i vostri conti correnti, appoggiandosi al nuovo meccanismo di invio di codici di accesso instaurati dalle banche di tutto il mondo.

Dopo aver raccolto più informazioni possibili sulla propria vittima, il malvivente punta a presentare la richiesta di sostituzione SIM all’operatore telefonico di riferimento. In questo modo riesce a mettere le mani sul vostro numero (naturalmente ve ne accorgerete perché la vostra SIM verrà disabilitata), per tentare l’accesso al conto. Nel caso in cui fosse presente solamente il PIN che ricevete via SMS, allora la truffa sarà completa; viceversa verrà attivata la seconda parte del piano.

 

SIM clonate: i rischi sono davvero molto elevati

Il meccanismo sfruttato in questo caso è il solito phishing, il malvivente invierà un messaggio di posta elettronica in cui si finge l’azienda di riferimento, e tramite il quale cercherà di invogliare la pressione di un link, promettendo la modifica della password, nonché ovviamente il collegamento al sito ufficiale.

Coloro che seguiranno le indicazioni consegneranno le informazioni nelle loro mani, dandogli libero accesso al conto ed al denaro contenuto nello stesso.