huawei-mate-40-novita

L’arrivo di uno scanner per le impronte digitali è stata una rivoluzione che ha permesso ai produttori di smartphone di evitare di metterlo posteriormente. Una tecnologia simile è stata presa come esempio per poterla sfruttare anche con le fotocamere, un nuovo modo per fare a meno del notch. Huawei potrebbe essere il primo a introdurre tale novità sui Mate 40.

Nell’ultimo anno si è parlato di molto di una novità del genere. La si è spesso associata a Samsung e si pensava che proprio il colosso sudcoreano avrebbe stupito tutti introducendolo. Le aspettative si sono alzate, ma alla fine non è mai arrivata una tecnologia del genere. Era successo anche proprio con gli scanner in-display.

 

Huawei pronta a innovare di nuovo

Huawei si è molto incentrata sull’aspetto estetico dei propri smartphone mentre a livello tecnico ha cercato sempre di dare il massimo in fatto del comparto fotografico. A questo punto, un’innovazione da parte della compagnia cinese non sarebbe così tanto una sorpresa.

La tecnologia dietro a un sensore del genere prevede un vetro trasparente intorno all’area della telecamera con caratteristiche di bassa riflessione e alta trasmissione di luce. La visualizzazione di quell’area del display cambia a secondo dell’uso delle smartphone. In sostanza, durante l’uso normale del dispositivo non si vedrà un ritaglio nello schermo.

Oltre a tutto questo, serve anche un’ottimizzazione a livello software proprio per permettere una visualizzazione perfetta. Huawei può fare questo lavoro per le proprie applicazioni, ma anche gli sviluppatori dovranno impegnarsi per creare un app che funziona alla perfezione.