WhatsApp: un buono da 500 euro da parte di Esselunga, la verità

Le ultime ore sono state davvero clamorosa, visto che diversi utenti hanno segnalato una truffa su WhatsApp che andrebbe avanti da diverse settimane. Solo ora questa ha trovato completa di fusione, visto che sono stati ancora di più le persone a lamentarsi.

Secondo quanto riportato la nota catena Esselunga starebbe distribuendo dei buoni sconto da 500 €. Ovviamente vi diciamo subito che si tratta di una truffa volta a recuperare i dati personali degli utenti.

 

WhatsApp: il buono da parte di Esselunga non è altro che un lasciapassare per una truffa che punta a rubare i vostri dati

Dopo le tante segnalazioni e soprattutto dopo che diversi utenti hanno cominciato a prendersela con la nota catena, proprio Esselunga ha preferito pronunciarsi in merito. In poche parole non si tratta altro di un metodo che i truffatori utilizzano per spingervi a compilare un form. In questo modo non farete altro che regalare le vostre informazioni personali e magari il numero della vostra carta.

“Segnaliamo che negli ultimi giorni sono pervenute numerose segnalazioni circa la ricezione di messaggi che promettono falsi buoni spesa. Ti ricordiamo che l’invio di tali messaggi esula da ogni possibile forma di controllo da parte di Esselunga e che eventuali concorsi o operazioni a premi promossi da Esselunga vengono diffusi esclusivamente attraverso i canali ufficiali dell’azienda.”

“Noti anche come phishing, sono sempre più diffusi e mirano a rubare informazioni o addirittura denaro. Spesso il messaggio contiene l’invito a cliccare su un link che rimanda a un sito creato al solo scopo di carpire informazioni personali. A volte possono essere richieste false autorizzazioni al trattamento dei dati personali inseriti o l’invito a richiedere un fantomatico premio: tali richieste in realtà attivano l’adesione a servizi a pagamento non richiesti”.