Microsoft, Surface, Duo, foldable, Android, WindowsL’arrivo del Coronavirus ha sballato i piani di tutte le aziende. Infatti, anche Microsoft si è vista costretta a rimandare il lancio dei propri device a causa della chiusura degli uffici. Lo smartphone più atteso realizzato da Redmond è certamente il Surface Duo, un device Android caratterizzato dalla presenza di due schermi. 

Questo dispositivo è stato annunciato nei mesi scorsi e la commercializzazione ufficiale avverrà nella seconda metà dell’anno. Al momento, si hanno solo indiscrezioni sul quella che sarà la scheda tecnica completa. Infatti, il Surface Duo è tornato a far parlare di se grazie ad un nuovo report che ne anticipa le specifiche.

Stando a quanto emerso, Microsoft ha scelto di dotare il Surface Duo con due schermi AMOLED da 5.6 pollici. In questo modo lo smartphone potrà piegarsi lungo l’asse verticale grazie a delle cerniere e non direttamente sul vetro come per esempio il Galaxy Fold. Ogni pannello avrà una risoluzione pari a 1800 x 1350 pixel e un aspect ratio da 4:3. 

Microsoft Surface Duo non ha più segreti

La sfida più grande per gli ingegneri di Microsoft è quella di adattare l’OS Android 10 al supporto dei due pannelli. Infatti, l’obiettivo è quello di poter muovere le app tra un display e l’altro senza intoppi e migliorare nettamente il multitasking.

Il SoC scelto è il Qualcomm Snapdragon 855. Questa scelta può sembrare strana, ma semplicemente sarà stata dettata dalle tempistiche dello sviluppo. Non mancheranno anche 6GB di memoria RAM e 64/256GB di memoria interna. La batteria sarà da 3460mAh con supporto alla ricarica rapida.

Il comparto fotografico sarà supportato da una fotocamera principale da 11 megapixel con apertura focale f/2.0. Ci sarà un lettore per le impronte digitali ma mancherà l’NFC. Al momento il prezzo è ancora una incognita.