Il social network Facebook ha recentemente acquisito Giphy, piattaforma che permette di cercare, condividere e creare GIF, per una cifra di 400 milioni di dollari.

Ad annunciare la notizia è stato il colosso di Menlo Park che non ha ancora specificato l’entità dell’operazione, ma come appena anticipato, il sito Axios ha indicato una cifra di circa 400 milioni di dollari.

 

Facebook ha acquisito Giphy per 400 milioni di dollari

Secondo il colosso di Menlo Park il 50% del traffico di Giphy proviene dalle app di Facebook e soprattutto da Instagram. Il gruppo ha infatti dichiarato: “Integrando Instagram e Giphy sarà più facile per gli utenti trovare le GIF per le loro storie e per le loro dirette. Insieme possiamo rendere più semplice per chiunque creare e condividere le loro creazioni.

Come anticipato precedentemente, Giphy è uno dei più grandi siti di GIF su internet, che offre strumenti per creare, condividere e remixare questa tipologia di contenuti. Facebook si è già affidata alle API di Giphy per l’inserimento di GIF nelle sue applicazioni per anni: Instagram, l’applicazione principale di Facebook, Messenger e WhatsApp funzionano già tutte con il servizio.

Giphy continuerà a vivere come parte del team di Instagram, con l’obiettivo di rendere ancora più facile l’invio di GIF e adesivi nelle storie e nei messaggi diretti di Instagram. Per ora, però, Facebook dice che le cose rimarranno invariate per gli utenti. Vishal Shah, VP del prodotto di Instagram ha dichiarato: “Le persone saranno ancora in grado di caricare GIF; gli sviluppatori e i partner API continueranno ad avere lo stesso accesso alle API di Giphy; e la comunità creativa sarà ancora in grado di creare grandi contenuti“.