blank

Google Assistant si appresta a ricevere alcune nuove funzionalità, tra cui quella di Bell Schedule e di Morning Brief. A scoprirle sono stati, ancora una volta, i ragazzi di 9to5google, dopo aver analizzato il codice dell’ultima versione dell’app Google, all’interno del quale sono rinvenute stringhe che accennano a queste nuove funzionalità che il colosso di Mountain View potrebbe implementare nelle prossime settimane.

Google Assistant, ecco le prossime novità (forse) in arrivo

Ebbene, nella pagina Impostazioni di Google Assistant è apparsa una nuova funzionalità. Quella di Bell Schedule, per una “più facile organizzazione degli eventi programmati“. La funzionalità è accompagnata da un’icona a forma di casa con una campana al suo interno. Stando a quanto affermato dai ragazzi, in questa nuova area potrebbe essere possibile gestire la programmazione di una serie di eventi e comandi.

La funzione di Morning Brief, invece, permette di stabilire quali informazioni ricevere al mattino e in che giorni ricevere tali informazioni. E’ possibile, per esempio, scegliere di ricevere informazioni relative al meteo, agli eventi programmati nel calendario, alle notizie del giorno e al tragitto casa-lavoro.

blank

Al momento, non è ancora chiaro se e quando Google implementerà queste funzionalità. Occorre comunque precisare che, stando a quanto ipotizzato dai ragazzi di 9to5google, quella di Bell Schedule non è la funzione delle azioni pianificate annunciata da Google ad inizio anno, ma che è ancora in attesa di implementazione. Quest’ultima consiste nella programmazione di una determinata azione, affinché Google Assistant svolga quando e quanto richiesto senza dover pronunciare il comando vocale ogni volta. Non è ancora ben chiaro in cosa consiste, esattamente, la funzione di Bell Schedule.