blank

Il social network Twitter, da sempre contro il linguaggio offensivo e fake news, ha iniziato a testare un’altra “arma”. Nelle ultime ore ha infatti iniziato ad avvisare alcuni suoi utenti di “non usare quelle parole“.

L’esperimento in questione è partito su iPhone e iPad con l’obiettivo di scoraggiare i tweet offensivi. L’avvertenza rivolta all’utente arriva dall’atto di pubblicare il suo post e suona molto allarmante. Scopriamo insieme tutti i dettagli.

 

Twitter ci mette in guardia: “non usare quelle parole”

La piattaforma guidata da Jack Dorsey ha deciso di affilare un’altra arma contro i tweet offensivi e fake news, come anticipato precedentemente, la frase “non usare quelle parole” risulta abbastanza allarmante. Il social ha annunciato la novità in questione attraverso un “cinguettio”. Ecco le parole del colosso: “Si tratta di un esperimento limitato su iPhone e iPad che punta a spingere le persone a fare marcia indietro quando stanno per pubblicare un commento offensivo e capace di infiammare gli animi“.

E continua: “Se l’utente sta scrivendo un testo con parole offensive, vedrà comparire un suggerimento che dà la possibilità di rivedere la risposta prima che venga pubblicata, se utilizza un linguaggio che potrebbe essere dannoso“. Non si tratta di una vera e propria novità nel mondo dei social, infatti dal mese di luglio 2019 la piattaforma Instagram ha iniziato ad avvisare gli utenti che sono in procinto di pubblicare commenti potenzialmente offensivi.

L’utente, una volta che è stato “messo in guardia” attraverso l’avviso, potrà comunque decidere di ignorarlo e continuare a pubblicare il messaggio senza effettuare alcuna modifica. Successivamente starà alla piattaforma, o in questo caso al suo nuovo Comitato, decidere se eliminarlo oppure no.